Museo di Zacinto e Museo Solomos & Kalvos

Byzantines Museum

Museo di Zacinto

Il nuovo museo, con opere di ordine Bisantico e post - Bisantico si trova alla piazza Solomos. Questre opere famose sono state esposte a New York 1999.

Museum Solomos & Kalvos

Questo museo si trova a piazza San Marco. Al piano terra si trovano le ossa dei poeti nazionali Dionissio Solomo e Andrea Kalvo.
Al primo piano si trovano le sale dedicate a Solomo Roma e Coliva con importanti loro manoscritti e una collezione ricca di loro potreti.
Nello stesso spazio troverete ancora una biblioteca, mobili del epoca, una collezione fotografica. L` edificio e ricostruito il 1957 e funziona dal 1967.

La storia di Zacinto

     

I risultati più antichi fossili di ossa nella baia di Laganas sono di epoca paleolitica.

Secondo Omero, il primo abitante dell'isola era principe di Zante, il figlio del re di Troia Dardano, che è arrivato qui tra il 1500 e il 1600 A.C. Successivamente, l'isola è stata abitata dai Arcadi, la cui cultura sviluppata attraverso lo sfruttamento del suolo fertile. Hanno continuato a fondare     colonie (il noto Zakantha in Spagna, la cui cultura fiorì per più di mille anni, fino al 218 aC, quando fu distrutto da Annibe. Un'altra colonia era Kodonies anche a Creta.

  

In seguito, Zante fu conquistata dal re Arkisos di Cefalonia ed è stato     successivamente riconquistata dal famoso Ulisse. Al Ulisse ritorno ad Itaca     e con la mediazione Neoptolemos ', venne firmato un trattato di autonomia del riconoscimento e della     democrazia sull'isola, la prima nella zona ellenica.

  

Nel 6 ° secolo aC, è stato avviato moneta d'argento, che raffigura Apollo     a tre gambe. All'inizio della guerra Zante persiano rimasto neutrale,     ma nella battaglia di Platee ha preso parte contro i Persiani, e     battere di nuovo in Asia.

  

Dal 455 aC Zante era alleata con gli Ateniesi e con Corfù, e     ha affrontato insieme ai Corinzi. Dopo la sconfitta degli Ateniesi a Cicily,     Zante fu conquistata dai Lacedemoni (Sparta), che ha imposto un oligarchico     regime. Più tardi, gli abitanti si ribellarono e la democrazia ristabilito.

  

Durante la guerra macedone, l'isola fu occupata dai Macedoni, e     in seguito dai Romani. Dopo i primi anni sotto il comando di un romano     governatore, l'isola è stato concesso il diritto di essere governato da leggi proprie,     avere il proprio comune, il parlamento, legislatore, e la moneta con un locale     simbolo. Questa epoca ha contribuito a un grande sviluppo culturale a Zacinto.

  

Nel 34 dC Maria Maddalena e Maria Klopa, in viaggio verso Roma, ha portato     Il cristianesimo per l'isola e il nome del villaggio Maries è una prova     di questo fatto. Ogni anno c'è una grande cerimonia e festa per commemorare     questo evento.

  

Costantino il Grande, in epoca bizantina, incluso Zante in provincia dell'Illiria. Durante questo periodo l'isola ha sofferto dai pirati e, in seguito, anche dai crociati, passando da Est a Ovest.

  

Nel 1084, l'isola fu occupata dai Veneziani; e dalla fine del     12 ° secolo fino al 1357, dai francesi.

  

Nel 1357, la dinastia De Toki si stabilì sull'isola. Hanno contribuito a     organizzazione amministrativa ed economica, che ha comportato un importante     la crescita e lo sviluppo di Zante fino turchi hanno attaccato e le persone     doveva fuggire dall'isola alla terraferma del Peloponneso.

  

Nel 1485, i Veneziani occuparono di nuovo l'isola e richiamato gli abitanti     per i loro campi e case. Nel famoso Libro d`Oro sono registrati i nomi     della nobiltà veneziana. L'isola ha sviluppato, e la città è stata ricostruita     in uno stile architettonico impressionante. Da queste volte su, Zacinto era     nominato Firenze della Grecia. La separazione della popolazione in "nobili", "civili" e "popolari" ha avuto luogo. L'popolari si sono ribellati contro il nobili. La rivoluzione è anche conosciuta come la "rivolta del popolari".

  

Con la rivoluzione francese del 1789 il Zante ha portato gli ideali di     equità sociale e la giustizia sull'isola. Il 4 luglio 1797, democratica i francesi     Bandiera è stata sollevata sul castello di Zante. La discriminazione è stata abolita e     sono state stabilite le scuole per tutti i bambini.

  

Nel mese di ottobre 1798, la flotta turca occupò Zante. Il 21 marzo 1800,     è stato firmato un trattato tra la Turchia e la Russia. Tale contratto ha stabilito     il primo Stato greco indipendente dei Sette Isole ed era efficace     per sette anni.

  

Nel 1809, la flotta britannica occupò Zante, e Zante poi è diventato     la capitale titolare dello Stato Ionio.     Allo stesso tempo, il resto della Grecia era sotto occupazione turca. Con un     Base a Zante, il Philiki Etairia (Società degli Amici) ha promosso la     la ribellione contro i Turchi.

  

Nel 1830, la Grecia divenne indipendente. Poi, nel 1851, un membro del Parlamento     Ioannis Typaldos Kapelatos, ha proposto l'unione delle Sette Isole con     Grecia. Gli inglesi reagirono con violenza, ma le Zante sotto la guida     di Costantino Lombardos ha continuato la lotta per l'unione con la Grecia.     Infine, il 21 maggio del 1864, la bandiera greca è stata sollevata sull'isola.

  

Durante la seconda guerra mondiale, gli italiani ei tedeschi occuparono Zante fino     la sua liberazione il 12 settembre 1944.

  

Il grande terremoto del 1953, insieme a una tempesta di fuoco di sette giorni, distrutto     la maggior parte dei monumenti di sviluppo culturale dell'isola e le poche ancora     rimanendo dare solo un leggero sentore del suo glorioso passato. Nel Museo, si     può vedere la miniatura della città prima del terremoto.